Soroptimiste trentine alla Corte Costituzionale

Siamo partite in ordine sparso per Roma, chi di mattina, chi di pomeriggio, compatibilmente con gli impegni di lavoro, lasciando a Trento, con rammarico, le amiche che proprio non potevano venire.

Il primo incontro con la nostra amica Daria de Pretis, socia fondatrice e prima segretaria del Soroptimist club di Trento, da un anno Consigliera della Corte Costituzionale, è stato affettuoso, assolutamente informale: in una tipica trattoria romana, dove ai carciofi alla giudìa e ai tonnarelli cacio e pepe si sono sovrapposte e intrecciate domande, si sono accavallati ricordi…Il giorno dopo, invece, appuntamento istituzionale, niente jeans, cellulari spenti, distintivi Soroptimist su tutti i baveri. Uno, speciale, lo abbiamo regalato a Daria, perché si ricordi di noi, ma soprattutto perché si senta sempre una Soroptimista.

La visita è stata estremamente interessante, sia perché Daria, ricevendoci, ci ha spiegato quali siano i compiti della Corte, sia perché abbiamo avuto la possibilità di visitare luoghi suggestivi, dove hanno abitato papi e principi, ciascuno dei quali ha voluto lasciare segni del suo passaggio negli arredi, nella proposizione di stemmi, nell’esposizione di ritratti. Le sale, solenni, ma comunque raccolte, sono tappezzate con le antiche e preziose sete di San Leucio – ricordo delle manifatture borboniche – o affrescate con scene di ispirazione pompeiana. Daria ci ha accompagnate nel suo studio, illuminato da orchidee bianche; la scrivania è sovrastata da un bel ritratto della regina Margherita.

A conclusione, tutte sulla meravigliosa terrazza che si affaccia sulla piazza del Quirinale e che offre un emozionante panorama di Roma, di qua e di là del Tevere.

Insieme all’orgoglio di avere un’amica così importante, insieme ai ringraziamenti di rito, non poteva mancare una foto di gruppo a testimoniare la nostra presenza a Roma ed i sentimenti di amicizia, nati nel Soroptimist club, che fino a Roma ci hanno guidate.

Luciana Grillo

I commenti sono disabilitati.